MUT – Musicoterapia Umanistico Trasformativa

mutlocandina

http://www.mtonline.it/associazione/punto-di-svolta-musicoterapia-umanistico-trasformativa/

http://www.musicoterapia.it/+-Ghiozzi-Roberto-+.html

Quaderno del destino – Uno sguardo al Nicaragua

quaderno-del-destino1

 

MARTINA DEI CAS PRESENTA IL SUO ULTIMO ROMANZO
Il quaderno del destino
(con il Nicaragua nel cuore)
 
La giovane scrittrice trentina (classe 1991) presenta il suo terzo romanzo, “Il quaderno del destino”, dopo aver vinto numerosi premi con “Cacao amaro”. 
Martina Dei Cas fonde scrittura e impegno civile, etico, pedagogico mantenendo un rapporto intenso di solidarietà con una comunità di bambini del Nicaragua, di cui ha fatto esperienza ad appena 19 anni recandosi, come volontaria nel comune di Waslala, su cui un’altra grande scrittrice, Gioconda Belli (già ospite del Centro per la pace) ha scritto un libro meraviglioso. 

TUROLDO – Anche Dio è infelice

Questo slideshow richiede JavaScript.

Viaggio alla ricerca di un Profeta

Dottori in UTOPIA – Ottobre 2016

La marcia nonviolenta di John Mpaliza

DA REGGIO EMILIA A BRUXELLES A PIEDI PER DENUNCIARE IL GENOCIDIO DEL CONGO

 

P. ALEX ZANOTELLI: “Le istituzioni e i media si muovano perché il Congo sta esplodendo”

Fa tappa a Bolzano lunedì 7 novembre la lunga marcia nonviolenta di John Mpaliza, 45 anni ingegnere informatico congolese da oltre 20 anni in Italia, che intende rompere il silenzio sul dramma del suo Paese e denunciare la sporca guerra per lo sfruttamento del coltan, il minerale prezioso che serve per costruire i nostri cellulari: “In nome del dio denaro si schiavizzano bambini, si massacrano le popolazioni, si sventrano case e si fa la guerra”.
A sostenere la lotta nonviolenta di John c’è padre Alex Zanotelli che ha affidato in un video la sua partecipazione e il suo sostegno all’impresa di John

Lunedì 7 novembre – Ore 18
Centro per la pace / Sala B
Palazzo Altmann – piazza Gries 18

Cucire la speranza

Guarda il video in ITALIANO per conoscere Suor Rosemary Nayirumbe

Rosmary Nyirumbe – La speranza ha volto di donna

«La fede è meglio praticarla che predicarla».

Suor Rosemary ha dedicato tutte le sue forze per sostenere le vittime delle violenze dell’Lra, in particolare le ragazze sequestrate, brutalizzate e fatte schiave sessuali dei miliziani, le baby soldato cui è stata rubata ogni innocenza, donne rese strumenti di morte nelle foreste d’Africa. Con delicatezza e passione Rosemary conduce da anni una pacifica battaglia fatta di istruzione, lavoro e riscatto attraverso ciò che sa fare meglio e che insegna alle sue ragazze: cucire e cucinare. Con risultati straordinari.

 

rosemary-nyirumbe-bolzano